Un migliaio le presenze alla prima edizione del Puglia Food Film

Dolores Spinelli: “Un luogo in cui Colture e Culture si sono mescolate al gusto, alla cinematografia, all’arte e alla fotografia”

Un migliaio le presenze alla prima edizione del Puglia Food Film 2015 che si è tenuto a Bari nelle giornate del 6 e 7 Ottobre presso il Fortino Sant’Antonio. 

L’evento, promosso dall’Associazione Culturale I Tipici di Puglia insieme al Gruppo di Azione Locale Conca Barese, con il patrocinio ed il contributo della Regione Puglia – Area Politiche per lo Sviluppo Rurale e della Camera di Commercio di Bari, del Comune di Bari e dell’Università degli Studi di Bari e con la collaborazione di numerosi partner che è possibile scoprire su www.pugliafoodfilm.it, ha avuto come protagonisti principali film da tutto il mondo, cortometraggi e lungometraggi, documentari e film d’animazione legati al tema del gusto, dell’arte culinaria e della produzione di cibo.

All’interno del Fortino, nella zona denominata “Auditorium del Gusto” è andato in scena un vero e proprio abbinamento Cibo-Cinema. Una ventina le opere proiettate sul grande schermo, alternate ad approfondimenti su temi importanti riguardanti l’alimentazione locale e internazionale.

Nella giornata del 6 ottobre si è parlato della “Biodiversità della Puglia” con ospiti illustri tra cui l’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Bari, Silvio Maselli, l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Bari Carla Palone, il Magnifico Rettore dell’Università di Bari prof. Antonio Uricchio, il direttore del GAL Conca Barese Monica Nigro, il prof. Piero Portincasa del Dipartimento  Scienze  Biomediche  Università di Bari e rappresentanti della Fondazione ITS Agroalimentare Puglia, di Slow Food, dell’Accademia del Cinema dei Ragazzi di Enziteto, del progetto Biodiverso e dell’Associazione Porta D’Oriente.

Seconda giornata, quella del 7 ottobre, dedicata invece al “Buon Pescato di Puglia” con interventi del Comune di Bari, Confimprese, CIHEAM Bari, Slow Food e Università degli Studi di Bari.

A seguire, un dialogo sul tema “Street Food tra la cucina siciliana e pugliese” con la partecipazione della prof.ssa Cettina Fazio Bonina dell’Associazione Porta D’Oriente e Pietro Conte del ristorante barese Terranima – Ristoro Pugliese. Durante la seconda giornata il presidente della Commissione Cultura Giuseppe Cascella ha premiato con una medaglia Dolores Spinelli, Monica Nigro del GAL Conca Barese e Slow Food.

Grande successo anche per gli eventi all’aperto, nello spazio denominato per l’occasione “Piazza dei Sapori”. Trenta produttori del territorio del GAL Conca Barese e non solo hanno esposto i loro prodotti tipici. Dal vino all’olio, dal miele alle olive, dai formaggi alla pasta.

Slow Food ha poi organizzato gli “Incontri sul Gusto”. Ai laboratori hanno partecipato circa 150 persone in tre giorni, tra cui un gruppo di turisti tedeschi in visita in Puglia. Gli incontri si sono concentrati su Caciocavallo Podolico del Gargano e Capocollo di Martina Franca, Pomodoro Fiaschetto di Torre Guaceto e Pomodoro Regina di Torre Canne, Mandorla di Toritto e Biscotto Cegliese, su Pesce Povero e Pesca e sulla Cipolla Rossa di Acquaviva e Cece Nero di Cassano delle Murge.

Soddisfatta Dolores Spinelli, presidente dell’Associazione Culturale I Tipici di Puglia: “Il Puglia Food Film si è rivelato quel luogo di incontro e di confronto che noi ci auguravamo diventasse. Un luogo in cui Colture e Culture si sono mescolate alla cinematografia e al gusto, per dar forma a una due giorni multiforme, variegata e soprattutto partecipata. Il pubblico numeroso che ha affollato le due giornate ci spinge a credere nel Puglia Food Film, tanto che già pensiamo all’edizione 2016. Un grazie di cuore a tutti coloro, e sono stati numerosissimi, che hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento, impegnandosi con passione e sacrificio”.

Puglia Food Film continua su www.pugliafoodfilm.it

16-10-2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *